lunedì 21 dicembre 2009

Istruzione e Costituzione

"E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese."

Secondo quanto recita la Costituzione italiana, è giusto e soprattutto, è costituzionale che il prezzo dei libri continui ad essere così elevato?
E internet non dovrebbe essere gratuito per tutti?

2 commenti:

  1. La Costituzione è una espressione di principi!
    La buona e robusta costituzione mentale di ciascuno di noi è necessaria e sufficiente per attuare quei principi...!
    La Repubblica senza di noi è una Entità Astratta!!

    Buon Natale

    RispondiElimina
  2. Francesco sai che sono pienamente d'accordo con te.
    La Costituzione enuncia dei principi più che nobili, è un peccato che spesso rimangano solo teorici per i motivi più diversi.
    Ognuno di noi può fare notare che spesso le leggi esistono e che non vengono attuate.
    Tutti noi possiamo puntare il dito verso le contraddizioni del sistema.
    Non è un luogo comune: i cambiamenti iniziano da noi, tocca a noi iniziare, non si può aspettare che sia qualcun altro a farlo.
    Come ho detto altrove, la legge, la sua attuazione, lo Stato, sono anche espressione del popolo che li ha voluti e che rappresentano.

    RispondiElimina